Giovani, lavoro e sindacato a Bologna

Materiale:
Stato:
In corso
Anno:
2020
Autori:
Daniela Freddi

L’attuale pandemia da Covid-19 sta generando significative ripercussioni di natura economica, occupazionale e sociale. Sebbene sia ancora prematuro stimarne appieno gli effetti, i dati relativi alla prima metà del 2020 mostrano già importanti ripercussioni, soprattutto sulle fasce sociali maggiormente fragili. È opportuno ricordare che la crisi economica derivante dalla pandemia impatta un sistema socio-economico diseguale, caratterizzato da squilibri di lunga data. Tra questi vi è sicuramente la cosiddetta “questione giovanile” ovvero la strutturale difficoltà che gli under 40 incontrano sul mercato del lavoro e nel processo di ricerca di un’autonomia economica e realizzazione dei propri progetti di vita.

Il presente progetto di ricerca, focalizzandosi sull’area metropolitana di Bologna, intende indagare le caratteristiche occupazionali e il rapporto con il sindacato dei giovani con età compresa tra i 19 e i 39 anni. L’analisi pone sotto osservazione l’intreccio delle attuali caratteristiche economiche e del mercato del lavoro dell’area metropolitana di Bologna e quelle occupazionali dei giovani tra i 19 e 39 anni.